Hai sicuramente sperimentato quella sensazione di non riuscire mai a staccare davvero la spina (e la mente) dal lavoro e dai tuoi impegni, e quando lo fai ti sembra di perdere tempo? Mannaggia, che fatica! Oggi ti spiego che nel perderlo ne guadagnerai! Come? Stammi a sentire.

Ognuno di noi ha un rapporto molto personale con il tempo. Qualche volta abbiamo la sensazione di non averne mai a sufficienza per portare avanti tutto quello che dobbiamo fare, altre volte ci manca quello per noi, altre ancora viviamo con l’ansia di perderlo.

Ecco, oggi ti parlo proprio di questa paura di perdere tempo.

Se la sperimenti molto probabilmente sei di quelli che si ripetono spesso “Il tempo è denaro!”, “Chi dorme non piglia pesci!” e per cavartela finisci sempre per correre qua e là, per imbottirti le giornate, per sentirti bene e adeguato solo se produci o se ti senti utile per gli altri: in poche parole, solo se sei sempre in attività.

E quando ti fermi? Ahi, è un disastro! Infatti tu fai di tutto per non fermarti mai completamente, vero? Magari hai una pausa dal lavoro, sei in vacanza, ma dentro di te fremi un pochino e la testa va ai cento all’ora.

E sicuramente ti capita di:

  • Stare all’erta. Come? Senti un po’ di ansia, e in quel momento fa capolino la parte piu esigente di te, il perfezionismo, che unita a un po’ di insicurezza convoca  a raccolta sensi di colpa e anche un po’ di vergogna per esserti concesso una pausa.
  • Non riesci a sopportare la noia: non fare per te vuol dire perdere tempo. Ma come possono trovare spazio la creatività o delle nuove idee se tutte le tue giornate sono organizzatissime, minuto per minuto?

Non riesci proprio a immaginare come possa essere utile un po’ di tempo “vuoto”? Te lo spiego subito!

  • Serve a imparare a stare solo con te stesso e ad ascoltarti
  • A sentire le sensazioni piu sottili: quelle del tuo corpo e quelle intorno a te
  • A mettere a fuoco cosa ti piace davvero, e quello di cui hai davvero voglia
  • A riorganizzare le idee e farne emergere delle nuove
  • A non basare la nostra felicità e realizzazione solo su quello che sappiamo fare e sulla nostra competenza
  • A ridefinire le priorità e a distinguere le cose importanti da quelle urgenti

Ok Claudia, tutto bello, ma come si fa?

Hai ragione, serve un po’ di allenamento: ma facendo un passetto alla volta imparare sarà più facile. E io ho pensato a qualcosa per te: un percorso per imparare a entrare in contatto con te, a rilassarti e godertela. Ma il passo da tenere lo decidi tu: niente challenge con ritmi prestabiliti e compiti quotidiani, perché lo scopo è rilassarci, no?!

Ecco allora Momenti distesi: un percorso in 10 passi, con 10 esperienze che puoi fare anche in pochi minuti, e che puoi cadenzare a seconda dei tuoi tempi: sei tu che decidi quando passare alla successiva, così puoi davvero fermarti su di te, rilassarti e goderti finalmente il tuo meritatissimo relax.

Curioso? Qui trovi tutti i dettagli  e se vuoi iscriverti puoi farlo qui! Io ti aspetto in questa avventura che ha come missione staccare un po’ la spina e rilassarsi. E poi, se lo facciamo insieme è ancora più efficace!

ISCRIVITI ALLA MIA NEWSLETTER

Per non perderti anticipazioni sui corsi, sconti, spunti utili e anteprime.
In omaggio l’e-book 99 DRITTE PER VIVERE FELICE CON LE TUE IMPERFEZIONI (e farle diventare un punto di forza).

The following two tabs change content below.
Psicologa delle relazioni interpersonali. Amo accogliere e accompagnare verso il cambiamento le persone che attraversano un momento critico.

Ultimi post di Claudia Mandarà (vedi tutti)