Spessissimo mi si chiede come cavarsela con l’ansia che assale all’improvviso. Come ti ho già raccontato, a volte sono sfoghi pieni di dubbi sul perché ci si senta in ansia e perché i suoi segnali facciano capolino quando meno ce lo aspettiamo, senza una motivazione ragionevole, perché non sembra ci sia un motivo valido.

In questo video rispondendo a una domanda, ti aiutavo a vederla come un segnale utile.

In questo post voglio mettere i riflettori con te su quale sia l’utilità, il lato buono dell’ansia. Lo so che è una sensazione tanto spiacevole che è difficile credere che abbia gli aspetti positivi, ma fidati, ci sono davvero. E vederli, ti aiuterà a non contrastarla a priori, come un mostro da sconfiggere, ma ad avvicinarla come faresti con un bambino capriccioso. Perché i capricci sono sgradevoli, soprattutto quando hai poco tempo per ascoltarli, ma sai che nascondono un messaggio, una richiesta d’aiuto rivolta a te.

Perché davvero, non tutta l’ansia viene per nuocere, e ora ti spiego perché:

  1. L’ansia è quello che sentiamo nel corpo quando il nostro organismo mobilita molte energie e risorse per raggiungere un obiettivo. Quindi l’intenzione di questa mobilitazione è quella di farci realizzare quello che desideriamo. Tuttavia sono troppe, disorganizzate e il risultato è che ci fanno andare in tilt.
  2. L’ansia ci permette, quando si manifesta con sensazioni intense (ehi, non l’unico modo, sai?) di sentire il nostro corpo, anche se in modo  un po’ sgradevole, e di entrare in contatto con noi. Come sarebbe bello se potessimo sentire il nostro corpo sempre, non solo quando reclama con messaggi sgradevoli?
  3. L’ansia ci segnala che stiamo vivendo un’esperienza importante che richiede un surplus di risorse per essere fronteggiata: può essere un cambiamento o un nuovo apprendimento. E perché mai nelle prove importanti della vita dovremmo rimanere indifferenti? Perché quando siamo sollecitati da nuove sfide, responsabilità impegni dovremmo rispondere con leggerezza?
    Ecco, l’ansia ci dice: mentre affronti delle sfide e delle prove nella tua vita, puoi sentire quello che accade, non sei un robot!
  4. Le persone che soffrono d’ansia sono dominate dalla paura e si percepiscono limitate ma al tempo stesso hanno una grande fame di libertà, di esplorare il mondo e di essere autonome. Non è un semino meraviglioso che chiede di essere coltivato per sbocciare?
  5. Le persone che soffrono d’ansia tendono a fidarsi ed affidarsi nelle relazioni per chiedere aiuto in quella situazione che percepiscono pericolosa. Non è un splendido poter accedere a questa possibilità? Per questo riescono piu di altri a prendersi cura e a dominare le loro difficoltà.

Li avevi mai notati tutti questi segnali che rendono l’ansia una situazione di partenza per avviare un favorevole percorso di crescita e di cambiamento? No, non sto dicendo che sia bello provare ansia e che non comporti una grande quota di sofferenza starci dentro! Ma voglio solo aiutarti a vedere le potenzialità positive che porta con sè. Avvicinandola con curiosità, puoi scoprire il significato che ha per te in questo preciso momento della tua vita.

Se hai bisogno di aiuto o vuoi qualche informazione in più per imparare a dare un significato a quello che ti sta succedendo, puoi prenotare il tuo colloquio o la tua ora su skype così ne parliamo a quattr’occhi!

ISCRIVITI ALLA MIA NEWSLETTER

Per non perderti anticipazioni sui corsi, sconti, spunti utili e anteprime.
In omaggio l’e-book 99 DRITTE PER VIVERE FELICE CON LE TUE IMPERFEZIONI (e farle diventare un punto di forza).

The following two tabs change content below.
Psicologa delle relazioni interpersonali. Amo accogliere e accompagnare verso il cambiamento le persone che attraversano un momento critico.

Ultimi post di Claudia Mandarà (vedi tutti)