Le emozioni ti accompagnano per tutto il giorno mentre sei impegnato in tutte le tue attività, lavorative e non. Eppure spesso tendiamo ad avere con loro un rapporto di amore o di odio, e in questo modo ci riteniamo emotivi o molto razionali. Pensiamo quindi che le emozioni siano un’interferenza, da saper gestire.

Nel mio lavoro, mentre ascolto le persone che raccontano le loro esperienze, quasi sempre osservo che si percepiscono o sommerse dalle emozioni, quasi in preda ad una sorta di diluvio emotivo o, al contrario, hanno alzato un muro per proteggersi dalle emozioni, sono logici e razionali, riferiscono i fatti, si lasciano guidare da alcuni slogan per spiegare come sono andate le cose. Questi due casi, molto frequenti, sono i due estremi di un continuum: da una parte il caos (quando sperimentiamo emozioni intense e, siamo sommersi da immagini e sensazioni corporee) e dall’altra la rigidità (quando ci appelliamo solo alle regole, alla logica per controllare quello che succede). Tu a quale versante ti senti più vicino?

Quando  le persone stanno bene sono flessibili, hanno capacità di adattarsi a quello che accade, e sanno anche comprendere se stessi. Lo fanno perché hanno imparato ad integrare le emozioni con la logica, o se preferisci in termini piu tecnici, l’emisfero destro con quello sinistro del proprio cervello. Vivono cioè in questa via di mezzo più armoniosa, non sono vittime improvvisamente del diluvio emotivo (come accade quando ti senti in preda all’ansia e al panico) e non sono certo impermeabili, ma sanno cavalcare le proprie emozioni. Cioè si sintonizzano con loro, imparano a nominarle e a dargli senso mettendole insieme ai fatti.

Cavalca le tue emozioni

Immagina la possibilità di essere in pace con quello che senti come all’esperienza di cavalcare le onde sopra la tua canoa sul letto di un fiume: per farlo, devi darti la possibilità di vivere l’esperienza senza lasciarti sommergere dall’acqua e allo stesso tempo non rimanere a riva ad osservare la scena. Ti bagnerai ma non tanto da sperimentare il caos.

Da cosa ti puoi accorgere se ti trovi spesso in un diluvio emotivo? Ecco qualche esempio:

  • Hai la sensazione di navigare nelle montagne russe delle tue emozioni durante la tue giornate
  • Ti metti in dubbio dicendoti di essere emotivo e fragile,
  • Hai la sensazione di sentire troppo e ti senti esagerato,
  • Le emozioni che sperimenti sono spesso ad alta intensità e sono spesso dei fuochi di paglia

    E da cosa invece puoi capire invece se sei impermeabile?

  • Se ti impegni a “non pensarci su” quando succede qualcosa che ti colpisce emotivamente,
  • Quando minimizzi ogni accaduto perché “l’importante è andare avanti”, “è normale, poi passa, bisogna aver pazienza” e comunque “l’importante è la salute, non sono queste le cose gravi” perché “c’è gente che sta peggio di te
  • Se ogni volta che ricevi una domanda tipo “e adesso cosa senti?” la prima risposta possibile per te è
    “sento che è giusto che le cose siano andate cosi”. Perché questo è quello che pensi.
  • Se hai bisogno di accumulare millemila esperienze sgradevoli per poterti sentire infastidito,arrabbiato, triste.

Ecco invece cosa succede invece quando cavalchiamo le emozioni e ci diamo il permesso di immergerci senza lasciarci sommergere:

  • siamo in grado di nominarle e cosi diventano piu facili da gestire
  • Acquisiamo consapevolezza invece di reagire a ciò che ci accade procedendo con una sorta di pilota automatico
  • Riusciamo ad orientarci verso cio di cui abbiamo bisogno

Ti va di iniziare da un esercizio per imparare a dare un nome a quello che senti? Anche se sei confuso, prova a collocarti fra queste 4 emozioni:

o Arrabbiato
o Triste
o Preoccupato
o contento

Ora pensa ad un’immagine, una canzone, un libro, una poesia, un film che riesca a spiegare più precisamente come ti senti adesso.

Cosa ti aiuta in genere quando ti senti cosi? Mettilo a fuoco. E se vuoi andare più a fondo,già da qualche settimana qui trovi un corso online che puoi fare con i tuoi tempi per far luce su quello che senti: è una vera e propria bussola che ti porta vicino vicino a quello di cui hai bisogno. E se hai dei dubbi contattami: non vedo l’ora di sentirti.

ISCRIVITI ALLA MIA NEWSLETTER

Per non perderti anticipazioni sui corsi, sconti, spunti utili e anteprime.
In omaggio l’e-book 99 DRITTE PER VIVERE FELICE CON LE TUE IMPERFEZIONI (e farle diventare un punto di forza).

The following two tabs change content below.
Psicologa delle relazioni interpersonali. Amo accogliere e accompagnare verso il cambiamento le persone che attraversano un momento critico.